Non è stato nulla di particolarmente romantico e avventuroso, nessuna storia stramba da raccontarvi, nessun aneddoto… Non c’entra il fato o il destino con il fatto che ora IO stia scrivendo in questo Blog.
Tutto è cominciato così.. Quasi senza volerlo, alle ore 2.00 di qualche notte fa, seduti a un pub, davanti a una birra fresca e a un tiepido triangolo di club sandwich. Davide ad un certo punto pronuncia all’incirca queste parole: “Sto cercando nuovi collaboratori per il mio blog! Qualcuno ha voglia di scrivere qualcosa?!” e io dico semplicemente “SI!”. Stop.. Tutto qui.. Nient’altro.
Ma bando alle ciance.. Andiamo al sodo!!
Vi parlerò di musica.. La mia passione, che forse in questo blog non ci azzecca molto, o forse sì.. vedremo.

Musicalmente parlando, anche il 2009 è andato, ed è tempo di fare dei bilanci e così ne approfitto per segnalarvi la “classifica dei migliori 10 album del 2009” stilata da Time Magazine, una fra le più celebri del pianeta. Eccola:

1- “American Saturday night” – Brad Paisley
2- “Bitte orca” – Dirty Projectors
3- “Crack the skye” – Mastodon
4- “Revolution” – Miranda Lambert
5- “Wolfgang Amadeus Phoenix” – Phoenix
6- “Love vs. money” – The-Dream
7- “Only built 4 Cuban linx, pt 2″ – Raekwon
8- “Veckatimest” – Grizzly Bear
9- “I and love and you” – Avett Brothers
10- “The fame monster” – Lady GaGa.

Non amo le classifiche (figlie di gusti personali, forzature, restrizioni.. insomma di inevitabile imparzialità), per questo lascio a voi il piacere dell’ascolto e della scoperta di artisti e canzoni per la maggior parte sconosciuti in Italia. Però vi pongo due considerazioni:

  • non ci sono album italiani in questa classifica (era inevitabile visto lo stato di malato terminale in cui versa la musica italiana);
  • chi di voi ha avuto l’onore di ascoltare interamente almeno 2 di questi album?? (tranquilli… non è colpa vostra ma delle povere “radiolette” italiane timorose di dar fiducia ai talenti, di far passare il “mai sentito” per rifugiarsi nei rassicuranti “soliti noti”).

Mi permetto di segnalarvi altri 5 dischi che non dovrebbero assolutamente mancare nella vostra “collezione privata del 2009”:

“Manners” – Passion Pit – indie pop
“Flashmob” – Vitalic – electro house
“Guns Dont’t Kill People, Lazer Do” – Major Lazer – electro hip-hop
“Noble Beast” – Andrew Bird – folk
“A Brief History of Love” – The Big Pink – electro pop rock

E visto che LucidaLab parla di animazione, di grafica, di fotografia, di arte.. Insomma di cose belle e vive, vi lascio con questo video di uno dei gruppi e delle canzoni che più ho amato in questo 2009 ormai “passato”:

“Rome” dei Phoneix in versione remix by Lenny Merge

Per il resto.. E’ tempo di guardare al “presente” ora..
Buon Ascolto a tutti

Ringrazio Mario per questo post.
D.