Dopo una lunga conversazione con una amica che attualmente vive e lavora in Italia, mi sono reso conto che alcuni dubbi che lei ha potrebbero essere di ispirazione per chi legge il blog, eccovi quindi un rapido vademecum se pensate di partire a breve per due giorni a dubai (un weekend) e negli emirati arabi.

Vi scrivo dal Raddisson Blu Hotel, all’esterno oggi si riesce anche a camminare, ma ieri ad esempio c’erano 48 gradi (e no… non è poi così secco il clima).
Cosa si fa con 48 gradi all’esterno? Per lo più si sta in ambienti climatizzati o nei mall. Insomma le temperature per il momento sono ancora un problema… andrà decisamente meglio da settembre.

POSSO ANDARE AL MARE A DUBAI DURANTE LA NOSTRA ESTATE?
Lasciate perdere l’idea di farvi una vacanza di mare e balocchi a Dubai tra giugno e settembre… non è come la nostra estate… se partite ora per Dubai e gli emirati vi dovete rassegnare ad una forzata permanenza all’intero di un qualsiasi locale, sia esso un lussuoso albergo, una steakhouse, un hotel, o uno splendido centro massaggi thai.
NIENTE MARE… NO, non si va al mare, fa un caldo impossibile e comunque in spiaggia non riuscite a metterci piede… pena ustioni assicurate. Non si fa il bagno insomma… e la sera quando il sole tramonta il clima è ancora più umido e inospitale…

DEVO ANDARE IN GIRO COL VELO NEGLI EMIRATI SE SONO UNA DONNA?
Dipende da emirato a emirato…(ce ne sono 7) Abu Dhabi, Ajman, Dubai, Fujairah, Ras al Khaimah, Sharjah e Umm al-Qaywayn.
Ti puoi vestire come vuoi, davvero, un paio di jeans e una maglietta se fai la turista, un bel vestito da sera se hai un appuntamento mondano, nessun grosso problema, per lo meno negli emirati un poco più “avanzati”… potreste avere qualche problemino a Sharjah e Ajman, ma in generale se non girate mezze nude nessuno vi dirà nulla.
In generale, le uniche donne che si mettono l’abaia (il vestito nero che le copre anche volte il volto) sono solo le locali. Negli anni però le cose sono molto cambiate, le donne fanno vedere dei volti stupendi e truccatissimi, hanno scarpe alla moda e la veste è riccamente decorata. Non vestono così solo perché è tradizione, ma in generale è un vestito comodo e le fa sentire sicure.
L’ha provato l’amica Jasmine (Italiana di Trieste qui in una foto con me mentre provavamo i vestiti dei locali emirati) e con sua sorpresa mi ha riferito che gli uomini tendono a rispettarti di più e a non guardicchiare troppo. Insomma… funziona…se volete comunque indossare l’abaia, lo potete fare, è una cosa piuttosto inusuale e scoprirete che è un vestito davvero funzionale (sotto potete metterci un pigiama e nessuno lo saprebbe).

IL NUMERO TELEFONICO DELLE SIM NEGLI EMIRATI e a Dubai. Il prefisso degli emirati arabi uniti è +971 … se chiamate un numero locale con un numero locale vi basta digitare 05 (poi i numeri cambiano) se invece chiamate il numero con un una sim estera o italiana dovete omettere lo zero e utilizzare il prefisso… non è quindi +971 05… ma +971 5 … e gli altri numeri. Attenzione quindi! Ci ho messo un poco anche io ad imparare all’inizio.  Il roaming per quanto posso dirvi… TIM e VODAFONE… è pessimo! P e s s i m o !

I fornitori del servizio telefonico mobile… ovvero gli operatori telefonici principali sono 2 … DU ed Etisalat. Le tariffe sono un poco più alte che in Italia, ma non se si fanno chiamate locali. In generale se venite qui fatevi una SIM degli emirati… la potete fare tranquillamente in un qualsiasi mall andando ad un punto DU o ETISALAT utilizzando il passaporto e in meno di 5 minuti vi danno una sim prepagata con un numero locale. Davvero… dimenticatevi tutte quelle inutili scartoffie che riempiamo in italia per un numero telefonico.

I TAXI: per saperne di più per quanto riguarda i taxi negli emirati leggete questo articolo che ho scritto qualche giorno fa. In media comunque costano 1/3 se comparati ai taxi italiani. ATTENZIONE: I Taxi si pagano CASH!!! non pensate di utilizzare il bancomat!

LA MONETA DEGLI EMIRATI. Si chiama Dirham, ma quando vedete le tabellone per il money exchange o i prezzi di qualsiasi cosa vedete la scritta AED (che sta per arab emirates dirhams). 15 AED si legge semplicemente 15 dirhams… ce la potete fare.

Un euro equivale a circa 5 dirhams … 1 € = 5 ade  quindi 20 dirhams sono 4 euro… insomma dopo una settimana capite molto facilmente come ragionare in dirhams…

A Dubai i “money exchange” sono praticamente dappertutto. Attenzione però, se utilizzate una qualsiasi carta bancomat italiana per prelevare dagli ATM vi addebitano 5 euro ogni volta che effettuate un prelievo. Gli ATM li trovate un po’ ovunque anche dentro gli hotel.

Per ora passo e chiudo, vi lascio con una vista della Marina.